Crepiera: Ecco le 5 migliori elettriche, domestiche e professionali

Con questa guida vogliamo fornire alcune indicazioni utili per la scelta della migliore piastra per crepes che si possa acquistare in base alle proprie esigenze. In più, mostriamo una selezione di 5 modelli, comprensiva della descrizione delle principali caratteristiche di punta ed eventuali indicazioni contro.

Crepiera miglioreDa quando sono nate, le crepes hanno fatto il giro del mondo. Si tratta di piccole frittate, molto buone, che si possono adattare a moltissime ricette dolci e salate; facilissime da preparare, permettono di realizzare torte, timballi, pancake, cannelloni, e molto altro variando sensibilmente la ricetta base. L’impasto si compone di pochi e semplici ingredienti, ma la cosa fondamentale per cucinare delle ottime crepes è scegliere l’utensile giusto.

A questo proposito, entra in gioco la crepiera: lo strumento da cucina necessario a preparale. La principale funzione della padella per crepes è quella di mantenere un calore costante su tutta la superficie. Questa caratteristica permettere di cuocere l’impasto in modo adeguato, facendo conservare alla pastella il giusto diametro e lo spessore desiderato.

Scegliere la migliore piastra per crepes significa valutare molti aspetti, primo fra tutti le varie tipologie sul mercato.

Preparare le crepes: meglio la piastra elettrica o la fiamma viva?

1
Beper BT.710Y Crepiera elettrica con Manico, 800 W, Piastra in Alluminio con Rivestimento...
  • CREPIERA ELETTRICA: Prepara crepes fatte in casa dolci e salate per dessert golosi o merende creative in compagnia della famiglia e amici.
Offerta5
Tognana Diamantea Crepiera, Alluminio, Bronzo, 28 cm
  • Corpo in alluminio forgiato resistente ai graffi fino ma 100.000 cicli di utilizzo con utensili metallici
7
MOPITA CREPIERA Antiaderente Ø28cm Padella per Crepes indicata per tutti i piani cottura (No...
  • CREPIERA - É la crepiera professionale che fa per te: rivestimento rinforzato, manico anti scottatura e multistrato antiaderente per una cottura...

Iniziamo col dire che in commercio la piastra per crepe è denominata in vario modo: piastra, padella per crepes, crepiera, ma è importante sapere che tutte le definizioni indicano lo stesso utensile. Non tutte le tipologie di piastre per crepes, però, fanno delle buone crepes. Che significa? Semplicemente che in commercio esistono modelli migliori di altri, per ottenere dei buoni dischi di pastella.

Ad esempio, quante volte si preparano le crepes versando il composto in una semplice padella, sperando che il risultato sia perfetto?

Sicuramente tante, lo abbiamo fatto tutti! Ma poi arriva sempre il momento in cui mangiamo una crepe alla creperia della nostra città e ci rendiamo conto ti quanto sia diversa da quella che prepariamo noi. Come mai?

Il problema non è solo la ricetta, che dev’essere seguita alla lettera, ma soprattutto la base di cottura. Le crepes, infatti, per risultare perfette richiedono il loro strumento ad hoc: la crepiera. Ma anche qui dobbiamo fare una precisazione. Esistono due tipologie di piastre per crepes:

  • quelle classiche, simili a padelle piatte da usare sul fornello
  • quelle elettriche.

Può sembrare banale, ma la differenza tra questi due modelli è sostanziale. Per quale motivo? La crepiera da fornello non garantisce uniformità di calore su tutta la superficie. Questo rende le crepes cotte in alcuni punti e crude in altri, sporcando se così si può dire la propia ricetta.

Magari la pastella era stata preparata a regola d’arte, ma la resa finale non le ha dato giustizia: questo accade perché la ricetta delle crepes richiede una cottura impeccabile e per farlo è necessario che la superficie raggiunga una determinata temperatura e la mantenga per tutto il tempo che ci serve.

Pertanto, è meglio preferire la crepiera elettrica. Ecco tutti i vantaggi:

  • ha la stessa funzionalità di una padella
  • può essere posizionata ovunque
  • non necessita di fornelli accesi
  • è dotata di timer d’accensione e spegnimento
  • ha un termostato che regola e mantiene la temperatura desiderata.

Come scegliere la miglior piastra per crepes: le caratteristiche principali

Le caratteristiche da tenere in considerazione per la scelta di una crepiera sono: il materiale con il quale è stata costruita, le dimensioni, la potenza, la presenza del termostato e altre funzionalità. Esaminiamole più in dettaglio

  • La struttura della crepiera:

Sotto il profilo strutturale, bisogna scegliere un materiale resistente, che duri nel tempo e non subisca facili usure da utilizzo. Le opzioni possono essere tante: dall’alluminio con copertura in teflon alla ghisa, ma ecco quali preferire:

la ghisa lavorata o smaltata è un’ottima soluzione, spesso è il materiale costruttivo delle piastre per crepes professionali. Si tratta di un materiale particolarmente indicato per ridurre i tempi di surriscaldamento della superficie e resistere al deterioramento. Le crepiere ad uso domestico vanno bene anche se composte in teflon, ma la ghisa smaltata rende meglio. La ghisa è notoriamente resistente e di rapida cottura.

Un buon materiale permetterà di avere un’antiaderenza garantita e di usare pochissimo burro, o altro unguento, per la cottura dei dischetti dolci o salati.

In più, è meglio verificare che il prodotto scelto sia inseribile in lavastoviglie: eviterà la preoccupazione di dover escludere alcune tipologie di lavaggio.

  • Le dimensioni della piastra per crepes
3
MOPITA CREPIERA Antiaderente Ø24cm Padella per Crepes indicata per tutti i piani cottura (No...
  • CREPIERA - É la crepiera professionale che fa per te: rivestimento rinforzato, manico anti scottatura, multistrato antiaderente per una cottura senza...
6
Duronic PM152 Crepiera 1500W con piastra antiaderente per crepes da 37 cm – Accessori inclusi –...
  • Dolce o salato, a te la scelta! La crepiera Duronic PM152 ha una grande piastra da 37 cm per preparare crepes piccole o grandi in pochissimo tempo. La...
7
Moneta Etnea Piastra, Alluminio Antiaderente Effetto Pietra, Per tutti i piani cottura- eccetto...
  • Piastra cuocitutto alto spessore 4 mm, per una distribuzione uniforme del calore

Il diametro della piastra determinerà la grandezza delle crepes. La scelta dipende soltanto dai propri gusti e dalla tipologia di ricetta che si ama cucinare di più. In linea generale, una buona crepiera da cucina si aggira dai 20 ai 30 centimetri di diametro, ma in commercio esistono anche modelli di piastra con formelle multiple di 10 centimetri ciascuna.

Si tratta di una buona soluzione per chi preferisce realizzare più crepes nello stesso momento, sacrificando una piccola porzione in termini di grandezza. Se invece ci si accontenta di due crepes alla volta, si può optare anche per la piastra doppia sovrapposta. In questo caso, non si sacrifica nessuna grandezza: entrambe hanno la stessa dimensione standard.

  • La potenza della padella per crepes

Qui la scelta è vastissima: dai 100 Watt ai 2000 W. Il principio guida che però bisogna tenere in considerazione è quello che indica il fatto che a una maggiore potenza corrisponde una maggiore efficienza, in termini di raggiungimento di calore in minor tempo.

Consigliamo un wattaggio più alto se si è soliti preparare molte crepes durante la settimana. Una potenza inferiore, invece, è da preferire se la preparazione di questa delizia culinaria è soltanto saltuaria.

  • La crepiera migliore ha un termostato!

Non è superfluo come sembra! Il termostato in una crepiera consente di avere il calore sotto controllo e cucinare dei dischetti di pastella impeccabili, degni di una vera creperia. Questo piccolo regolatore consente di poter scegliere preventivamente il risultato finale: per crepes più croccanti bisogna alzare la temperatura, per crepes più morbide è meglio scegliere una temperatura più bassa!

Con questo piccolo strumento anche i palati più esigenti possono trovare la giusta soddisfazione. Consideriamo, inoltre, il fatto che non tutte le ricette richiedono la stessa temperatura: le piadine ne hanno una, i pancakes un’altra, le crepes per cannelloni o lasagne un’altra ancora. Ecco svelata, dunque, l’utilità piena del termostato.

Recensione e prezzo delle migliori 5 crepiere:

Miglior crepiera Vi presentiamo la nostra selezione delle 5 migliori piastre per crepes del 2020.

  • VidaXL Piastra professionale per crepes

Alcuni dati tecnici: questa piastra è di livello professionale. Consente di realizzare crepes perfette. Ha una struttura in acciaio inossidabile con piastra in ghisa. Il diametro di 40 cm consente di realizzare crepes di più misure. La potenza è di 3000 W e il termostato presente sul frontale è in grado di determinare una temperatura compresa tra i 50° e i 300°. Si scalda in pochi secondi ed ha un vassoio estraibile per una pulizia più facile.

I punti forti: la potenza e la dimensione della piastra fanno di questo prodotto un modello estremamente versatile, utile a preparare moltissime ricette. Il vassoio estraibile ne migliora notevolmente la manutenzione.

  • Crepiera Lagrange 109006

LAGRANGE 109006 Maxi Crepiera con 2 piastre 1400W, Nero
  • 1 grande piastra in crêpe (ø35 cm) spessa e rimovibile, in fusione di alluminio e rivestimento antiaderente

Alcuni dati tecnici: questo modello presenta in dotazione due piastre rotonde, di cui una con stampi per la preparazione di crepes multiple. Il diametro della piastra monobasica è di 35 cm. La potenza è di 1400 W e il materiale di composizione è l’alluminio rivestito in teflon.

Il termostato è presente e vi sono anche le spie luminose di segnalazione. In più, la confezione include molti accessori extra: ben 9 spatoline, 1 mestolo per dosare la quantità di pastella, 1 vaschetta per l’impasto, 1 piastra multistampo.

  • Crepiera elettrica Severin CM2197

Severin CM2197 Crèpiera Elettrica, 1500 W, Acciaio Inox/Nero
  • Piastra di cottura XXL per crêpes e gallette-tipo pancakes

Alcuni dati tecnici: questa piastra per crepes misura 37 centimetri di diametro ed ha una forma rotonda. La sua potenza è di 1500 W ed è realizzata in alluminio con copertura in teflon. Ha il termostato e l’indicatore di spie luminose sul frontale. In confezione include 2 spatole.

I punti forti: ha una potenza molto elevata; la piastra si smonta facilmente per ottimizzarne la pulizia e manutenzione e il suo corpo macchina è composto da una struttura in acciaio inox, altamente resistente.

  • Ariete Party Time 183

Ariete 183 Crepes Maker - Crepiera elettrica con termostato, Piastra antiaderente, Diametro 28cm, 2...
  • Piastra Crepes Elettrica: prepara crepes fatte in casa dolci e salate per dessert golosi o merende creative in compagnia di grandi e bambini

Alcuni dati tecnici: questo prodotto, come gli altri, ha una piastra rotonda. La dimensione del diametro è di 30 cm e la potenza rilevata corrisponde a 1000 W. La struttura di composizione della piastra è d’alluminio rivestito in teflon. Presenti termostato e spie luminose. Tra gli accessori inclusi in confezione vi sono 2 spatoline in legno .

I punti forti: ha una buona efficienza; sono presenti due diverse spie luminose; il design è particolarmente interessante in stile retrò.

  • Crepiera G3 Ferrari

Alcuni dati tecnici: padella con piastra antiaderente, con diametro di 20 cm. La potenza è di 800 W ed è presente un termostato comprensivo di spia luminosa. Tra gli accessori in dotazione vi è una ciotola per la preparazione pastella. Presenta una piastra in ghisa e una comoda impugnatura antiscottatura. Il design bianco è molto grazioso, anche se il rivestimento è in plastica.

I punti forti: non è necessario stendere il composto con la spatolina, basta versarlo.

Leggi la nostra Disclaimer sui Prezzi. Cliccando sui prodotti sarà possibile trovare anche il miglior usato di qualità professionale a prezzi economici!

Leave a Reply